Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna educazione fisica (Woody Allen)

venerdì 18 gennaio 2019

Firenze, gli studenti in carcere per fare sport coi detenuti

Le porte del carcere fiorentino di Sollicciano si sono aperte per le classi 5° dell’ITT Marco Polo. Gli studenti hanno disputato due amichevoli in carcere nell’ambito del progetto “Vengo a giocare da te”, promosso dalla Uisp
Le porte del carcere fiorentino di Sollicciano si sono aperte per le classi 5° dell’ITT Marco Polo. Gli studenti hanno disputato due amichevoli in carcere nell’ambito del progetto “Vengo a giocare da te”, promosso da UISP Area Nuovi Stili di Vita. Si è trattato dell’appuntamento conclusivo per un’iniziativa che aveva lo scopo di far dialogare il mondo della scuola con la comunità carceraria di Sollicciano attraverso lo sport. Da qui l’idea di un incontro di calcio nella sezione maschile e di un match di pallavolo in quella femminile e trans per avvicinare due realtà che, pur nello stesso quartiere, hanno raramente occasione di confronto.
- continua su http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/615183/Firenze-gli-studenti-in-carcere-per-fare-sport-coi-detenuti

martedì 15 gennaio 2019

Ilaria Galbusera, di Bergamo, è stata insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Capitano della Nazionale Femminile Volley sorde, medaglia d’argento ai Deaflynmpics 2017, Giochi dedicati agli atleti sordi. Lavora in banca e si sta laureando all’Università Cattolica di Milano.
Ha una sordità congenita ereditaria ed è cresciuta fra due mondi: mamma udente e papà sordo. In occasione dei Deaflympics, fra social e siti, instagram e post su facebook cominciò a girare un video: una squadra con la maglia azzurra che “canta” l’Inno d’Italia nella lingua dei segni. Appassionata di corti visivi, ha voluto raccontare lo sport sordo attraverso «Il rumore della vittoria», documentario realizzato con Antonino Guzzardi, altro videomaker. Ne è nato un viaggio attraverso l’Italia, seguendo il percorso umano e sportivo di sei giovani atleti sordi che indossano la maglia azzurra.
- continua su http://www.fssi.it/ilaria-galbusera-di-bergamo-e-stata-insignita-del-titolo-di-cavaliere-dellordine-al-merito-della-repubblica-italiana/

La ginnasta regina dei social: ''Dicevano che ero troppo pesante''

L'atleta Usa 21enne che ha conquistato i social grazie alle sue esibizioni che uniscono la danza alla ginnastica artistica ha abbandonato i livelli più alti del suo sport nel 2013, dopo aver sconfitto la futura campionessa olimpica Simone Biles. Dietro a questa scelta non c'erano solo alcuni infortuni, ma un'enorme pressione sul suo fisico, giudicato troppo pesante.
Katelyn Ohashi ha raccontato di aver vissuto nel terrore di ingrassare, e di aver deciso soprattutto per questo di diventare un'atleta universitaria, lasciando l'élite. Ma il talento e la contagiosa vitalità hanno trasformato le sue performance in show virali.
GUARDA IL VIDEO

domenica 13 gennaio 2019

Pallavolo+, il volley per tutti che punta a Special Olympics

A Cerreto Guidi la Polisportiva Cerretese ha avviato un progetto di inclusione per giovani con disabilità mentali
LA PALLAVOLO: storie di provincia, scuole, famiglia. Storie piccole, ma enormi. A Cerreto Guidi, comune di origini medievali di diecimila abitanti nell'area metropolitana di Firenze, la Polisportiva Cerretese ha avviato il "Progetto Pallavolo+", minuscola ma fondamentale opera di inclusione per giovani con disabilità mentali.
- continua su https://www.repubblica.it/speciali/sportsenzabarriere/news/2019/01/10/news/pallavolo_da_cerreto_guidi_un_sogno_che_guarda_a_special_olympics-216293591/

MIUR. Pubblicato l’elenco per l’assegnazione di 50 milioni di euro per le palestre: 93 gli interventi finanziati

Sono 93 gli interventi per la costruzione di nuove palestre e per la messa in sicurezza di quelle esistenti che verranno finanziati con i 50 milioni di euro stanziati dal MIUR nell’ambito della programmazione triennale nazionale per l’edilizia 2018-2020.
L’avviso pubblico per la presentazione dei progetti è stato pubblicato lo scorso 13 dicembre. Da ieri è disponibile l’elenco dei progetti che hanno ottenuto il finanziamento. In particolare, 77 progetti riguardano la messa in sicurezza delle strutture esistenti, soprattutto dal punto di vista antisismico, i restanti 16 prevedono la realizzazione di nuovi edifici.
- continua su http://www.miur.gov.it/-/scuola-pubblicato-l-elenco-per-l-assegnazione-di-50-milioni-di-euro-per-le-palestre-93-gli-interventi-finanziati

giovedì 10 gennaio 2019

L'esordio di Eleonora nel campionato Under 13: giovane pallavolista contro i pregiudizi

Ha 13 anni ed è affetta dalla sindrome di Down. Gioca nell'Ischia Pallavolo: "Sono la più forte"
E ora che per la prima volta ha messo piede nel campionato federale Under 13, con la casacca dell'A.s.d. Ischia Pallavolo, l'entusiasmo è tutto in quel sorriso che conquista chi la circonda, sugli spalti e tra le piccole compagne di squadra
- continua su https://napoli.repubblica.it/sport/2016/02/18/news/l_esordio_di_eleonora_nel_campionato_under_13_giovane_pallavolista_contro_i_pregiudizi-133676693/

venerdì 4 gennaio 2019

Roma. Play! la civitas dello sport popolare

A Roma, alla Biblioteca Mandela (via La Spezia 21), venerdì 18 gennaio, alle ore 17, si presenterà il numero 3 di ALT Giornale Partecipato, sulla civitas dello sport popolare.
Vi siete mai chiesti cosa significa la parola sport ? La sua etimologia è latina e arriva da “deportare”, ovvero uscire fuori porta. Per fare attività sportive si doveva andare fuori dalle mura della città. Dopo un passaggio dal francese “desporter”, gli inglesi iniziano ad usare il termine “disport” che poi si abbrevia in “sport”. Tenete conto che “diporto” viene ancora usato per intendere svago, gioco, passeggiare… Il punto che c’interessa è associare alla parola sport un concetto cardine: popolare. Ciò ci permette di porre delle discriminanti rispetto alle tante declinazioni edoniste ed agonistiche per focalizzare l’attenzione sulla funzione sociale dello sport come opportunità di aggregazione, socializzazione, partecipazione, cura del corpo fino ad arrivare alla cura del territorio e della città. Da qui giungiamo all’idea che intendiamo mettere in campo: in che termini lo sport popolare, inteso come espressione di auto-organizzazione sociale, al di fuori dei modelli commerciali, istituzionali e pastorali (gli oratori ecclesiastici), possa contribuire alle dinamiche di cittadinanza attiva. Abbiamo scelto la parola latina civitas per intendere questa potenzialità di opportunità civile. Suona bene.
Venerdì 18 Gennaio 2019
"Play! la civitas dello sport popolare". Presentazione del numero 3 di ALT Giornale Partecipato alla Biblioteca "Mandela"
via La Spezia 21 - Roma
https://www.urbanexperience.it/eventi/presentazionedialt3/

Roma. L’esperienza dell’Educazione Fisica e Sportiva nella Scuola di tutti



L’obiettivo del seminario è focalizzato a favorire l’inclusione delle studentesse e degli studenti con disabilità attraverso l’educazione fisica e sportiva in quanto le attività motorie e sportive presentano caratteristiche che le rendono particolarmente adatte ad alunni con diverse abilità.
Il movimento è un elemento in cui anche persone con disabilità possono sentirsi a proprio agio ed esprimersi pienamente. Il problema dell’inclusione non è di pertinenza esclusiva dell’insegnante di sostegno perché l’inclusione riguarda gli studenti, le loro famiglie e la scuola nel suo complesso, compresi i componenti del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario. L’insegnante a scuola, compreso il docente di sostegno, ha un compito molto difficile: quello di far diventare l’istituzione scolastica la sede dove si realizza effettivamente l’inclusione, cioè un ambiente in grado di dare risposte adeguate ai bisogni di istruzione e di educazione di tutti i giovani, nessuno escluso. Oggi nei programmi delle scuole di ogni ordine e grado è presente una finalità ineludibile: formare l’uomo ed il cittadino, la vita si aggiorna giorno per giorno, perciò la scuola, oltre a informare, formare ed educare deve assolutamente preparare i giovani di oggi, cittadini del domani, ad affrontare i cambiamenti presenti e futuri.
Venerdì 15 Febbraio 2019 – Viale Tiziano, 74 - Roma
- Leggi il Programma e compila la Scheda di partecipazione

PS: La mia relazione ha per titolo: "Educazione Fisica per tutti: strumenti e risorse per gli Insegnanti”

mercoledì 2 gennaio 2019

Per la difesa della palestra popolare della Caffarella

Gentile amica/amico,
se ti trovi a leggere queste pagine è perchè sei un fruitore od un sostenitore della palestra del parco della Caffarella ed intendi approfondire meglio la vicenda della sua ventilata chiusura da parte dell’attuale Amministrazione Comunale.
- continua su https://comitatopalestracaffarella.wordpress.com/

Renzo Ulivieri: "Negli stadi riflesso di 'prima gli italiani'. Se chi parla davanti ai microfoni parla così, la gente gli va dietro"

Il presidente dell'Assoallenatori se la prende nemmeno tanto velatamente con Salvini: serve un cambiamento di cultura contro il razzismo
"Fascia di capitano ai giocatori di colore? Si può anche fare, però se alla base c'è un concetto espresso negli ultimi tempi in cui si dice 'prima agli italiani' sono cose che restano lì. Nello stadio si riflette il clima del paese, e si amplifica, e quindi non è da meravigliarsi. Questa iniziativa si può anche fare, ma servirebbe un cambiamento di cultura". Dai microfoni dell'emittente Radio Crc il presidente dell'Assoallenatori Renzo Ulivieri interviene nel dibattito sul caso Koulibaly e il razzismo negli stadi.
- continua su https://www.huffingtonpost.it/2018/12/29/renzo-ulivieri-negli-stadi-riflesso-di-prima-gli-italiani-se-chi-parla-davanti-ai-microfoni-parla-cosi-la-gente-gli-va-dietro_a_23629267/

Umberto SABA . Cinque poesie sul gioco del calcio

Umberto Saba non era un appassionato di calcio. Queste liriche famose nascono da un biglietto donato da un amico, che non poendo recarsi a un Triestina - Ambrosiana (con quest'ultima favoritissima) "costrinse" il poeta allo stadio, complice anche una bella giornata di sole e l'entusiasmo dei familiari.
L'esperienza di quella giornata fu vivissima, anche se la partita si concluse sullo zero a zero ("nessuna offesa varcava la porta"). Saba si recò poi a una partita infrasettimanale del Padova, anche in questo caso la squadra che non aveva i favori del pronostico. Pochi gli spettatori: "piaceva/essere così pochi intirizziti/uniti,/come ultimi uomini su un monte,/a guardare di là l’ultima gara.". Ma fu vittoria a sorpresa, e fu quella partita a suggerire al poeta le famose immagini dei due portieri che in tanti abbiamo imparato a scuola... (e che buona parte della critica letteraria giudica con disprezzo, ma che restano versi bellissimi, per chi scrive...).
- continua su https://www.gironi.it/poesia/saba.php

Ritira la squadra per insulti razzisti al suo giocatore: allenatore premiato da Mattarella

Trocchia, allenatore delle giovanili del Pontisola, aveva ritirato la squadra dal campionato dopo che un giocatore del Rozzano aveva offeso un 13enne di colore della sua squadra. Mattarella lo decora con l'Ordine al merito della Repubblica
- continua su https://milano.repubblica.it/cronaca/2018/12/28/news/bergamo_mattarella_premia_allenatore_ritira_squadra_razzismo-215371512/

Lo sport che ci aspetta quest’anno

Per essere un anno dispari – di quelli sportivamente sfortunati, senza Olimpiadi, Mondiali ed Europei di calcio – il 2019 sarà comunque un anno ricco di appuntamenti importanti.
- continua su https://www.ilpost.it/2019/01/01/calendario-eventi-sport-2019/

Allenamento con attrezzi II

Gli sliding pad (dischi scorrevoli) e le superfici instabili sono attrezzi adatti per eseguire esercizi efficaci per tutto il corpo, che vanno a completare la serie di strumenti per l’allenamento presentati nel tema del mese 03/2018.
In questo fascicolo l’accento è posto sui movimenti di scorrimento e basati sull’equilibrio, che consentono di eseguire delle sedute di allenamento sensomotorio efficaci.
- continua su https://www.mobilesport.ch/actualita/tema-del-mese-12-2018-allenamento-con-attrezzi-ii/

sabato 22 dicembre 2018

Sospensione attività

In occasione delle prossime feste la pagina Educazione Fisica per Tutti sospenderà le sue attività.
Rimangono attivi:
- il canale Telegram iProf Touch
- la pagina https://twitter.com/I_Balocco
- il blog http://blog.jimmydiottria.it/
Per attivare il canale basta scaricare la app Telegram https://telegram.org/apps sul proprio smartphone, collegarsi all’indirizzo https://t.me/iproftouch e cliccare su “Unisciti”
Buone Feste da
Iacopo

Miriam Sylla - Una schiacciata al razzismo

Un'infanzia complicata, l'amore della famiglia, il successo, le accuse di doping, la malattia di chi ti ha cresciuto e amato... Miriam Sylla ha schiacciato via tutto, come è solita fare in campo, e ce lo racconta in prima persona: perché, per diventare la splendida campionessa italiana della Nazionale di pallavolo che conosciamo oggi, la strada da percorrerere è stata tutt'altro che semplice.
- continua su https://it.eurosport.com/pallavolo/miriam-sylla-una-schiacciata-al-razzismo_sto7051757/story.shtml

venerdì 21 dicembre 2018

21 dicembre 1891: 127 anni fa, la prima partita di basket della storia tra due cestini di pesche

In una fredda giornata di fine dicembre del 1891, nella palestrina della YMCA University di Springfield, due squadre con 9 giocatori in campo si sfidano lanciando una palla da calcio in un cestino di pesche appeso alla ringhiera del ballatoio: il nuovo sport inventato da James Naismith prende ufficialmente vita.
- continua su https://it.eurosport.com/basket/21-dicembre-1891-127-anni-fa-la-prima-partita-di-basket-della-storia-tra-due-cestini-di-pesche_sto7060671/story.shtml