Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna educazione fisica (Woody Allen)

martedì 19 settembre 2017

Roma. Bicinrosa - Una pedalata per combattere il tumore al seno

La bicicletta come mezzo per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione del tumore al seno. Domenica 22 ottobre a Roma, con partenza e arrivo allo stadio “Nando Martellini”, nella zona delle Terme di Caracalla, si terrà la prima edizione di Bicinrosa, un’iniziativa a cura dell’Associazione Amici dell’Università Campus Bio-Medico di Roma (ONLUS) con la Direzione scientifica della Breast Unit del Policlinico Campus Bio-Medico, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con il supporto tecnico-organizzativo dello Europe Direct Roma e di Asd Ciclismo Lazio.
La pedalata ecologica, che sarà aperta a tutti e con qualsiasi tipo di bicicletta, con l’utilizzo obbligatorio del casco, si svolge nel mese di ottobre, tradizionalmente dedicato alla sensibilizzazione per la lotta ai tumori al seno. Lo sport e una dieta sana sono due fattori importanti per ridurre il rischio di carcinoma mammario: la bicicletta è quindi un mezzo ideale per sensibilizzare su questi aspetti, perché è sinonimo di vita sana.
Bicinrosa è la tappa conclusiva di un mese all'insegna della prevenzione e della lotta ai tumori al seno: il 22 settembre si terrà, infatti, nell'ambito della Settimana europea dello Sport, una giornata informativa dal titolo “l'Europa contro il cancro al seno: lo sport come prevenzione”, organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea con il supporto dello Europe Direct Roma, seguita da una conferenza stampa di presentazione della pedalata ecologica. Giornata informativa e conferenza stampa avranno luogo presso la Sala della Protomoteca a Roma.
Il percorso di Bicinrosa si snoderà tutto all’interno del centro storico di Roma. La partenza è prevista il 22 ottobre alle ore 11 dallo stadio delle Terme di Caracalla, location che ospiterà anche diversi stand che distribuiranno materiale informativo sulla ricerca scientifica e sulla prevenzione dei tumori al seno. Il tracciato è lungo 7 km, totalmente pianeggiante: i partecipanti potranno pedalare in completa sicurezza transitando davanti ad alcuni dei monumenti più importanti di Roma.
L’organizzazione operativa sarà a cura dell’Asd Ciclismo Lazio sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana.
Per partecipare alla manifestazione sarà obbligatorio iscriversi sul sito di Bicinrosa, che verrà ufficialmente lanciato il 22 settembre. 
INFO: https://www.bicinrosa.it/

lunedì 18 settembre 2017

"Gaza Surf Club", in un documentario lo spirito libero dei surfisti della Striscia



Il film dedicato ai giovani surfisti di Gaza proiettato a Bologna per presentare l’undicesima edizione del Terra di Tutti Film Festival (Bologna-Firenze, 13/15 ottobre). Filo conduttore di quest’anno: “Voci dall’invisibile”, con un focus sulle donne
- continua su http://www.redattoresociale.it/

Gli ambasciatori dello sport paralimpico italiano pronti a un tour in scuole e ospedali



Partiranno prossimamente per un ideale viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari, all’interno delle unità spinali portando la loro esperienza e la loro storia, 50 grandi campioni: il gruppo degli Ambasciatori dello sport paralimpico italiano. 
Il team verrà presentato alla stampa mercoledì 20 settembre, presso l’Atrio della Stazione Milano Centrale: con l’hashtag #CuoreParalimpico  si potrà seguire il racconto dei viaggi verso Milano di tre grandi campioni come Bebe Vio (da Venezia), Martina Caironi (da Bologna) e Giulio Maria Papi (da Roma) sui canali social del Cip e di Ferrovie dello Stato Italiane.
- continua su http://www.comitatoparalimpico.it/

La corsa come migliore terapia: la storia di Giacomo con il Progetto Filippide

Giacomo è un ragazzo affetto da autismo che grazie al Progetto Filippide è riuscito ad uscire dall’isolamento, vivendo attraverso lo sport un’esperienza di vita inclusiva. Ora è un atleta che condivide la passione per il running con la mamma Alessandra e i suoi compagni.
Domenica 10 settembre 2017, insieme ad altri 700 ragazzi, avrebbe dovuto prendere parte alla Run for Autism, la 10k che ogni anno si corre per sensibilizzare l’opinione pubblica su queste problematiche. Doveva essere una giornata speciale, perché inserita all’interno della manifestazione ECAP  (European Competition for Autistic People) che ha coinvolto ragazzi provenienti da 13 Paesi Europei diversi,  ed, invece, il maltempo e  le violenti piogge cadute su Roma hanno costretto gli organizzatori a rinviare la race.
- continua su https://runningexperience.it/

domenica 17 settembre 2017

Dal 21 settembre torna "Matti per il calcio": in campo per la salute mentale



E' iniziato il conto alla rovescia per l'XI edizione di "Matti per il calcio", Rassegna nazionale dei Centri di igiene mentale organizzata dall'Uisp che si terrà a Montecatini Terme (Pt), dal 21 al 23 settembre. Parteciperanno sedici squadre
- continua su https://www.superabile.it/

giovedì 14 settembre 2017

La Maddalena (Ot). Al via "Vela Insieme"



Dal 2 all’8 ottobre 2017 si terrà la III edizione del progetto di successo “Stile di vita, nutrizione e vela”, voluto e sostenuto dal Rotary Club di Milano San Babila, patrocinato dal Comune di La Maddalena (Ot) e dal Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena. Pensato e ideato dall’Associazione Acque Libere grazie alla preziosa collaborazione del Centro Sclerosi Multipla IRCCS Fondazione Don Gnocchi di Milano e dell'Associazione Cibo è Salute.
Il progetto continua e rilancia con rinnovato entusiasmo e con nuovi soggetti – pazienti, personale medico, volontari e studenti – un’iniziativa collaudata a sostegno di persone affette da sclerosi multipla. “Stile di vita, nutrizione e vela” affianca alla terapia farmacologica degli strumenti che rendano più efficace il trattamento della malattia con un programma che prevede dei corsi di vela – attivati e gestiti dai volontari dell’Associazione maddalenina, specializzati in corsi velici per disabili – escursioni alla scoperta della storia e delle bellezze paesaggistiche dell’arcipelago, una sana e corretta alimentazione elaborata dalla dottoressa biologa nutrizionista Valentina Rossi dell’associazione Cibo è Salute e una costante fisioterapia.
Con questa edizione si conclude il primo ciclo di eventi dedicati a mostrare le nuove prospettive ai pazienti. Far vedere loro l’indelebile capacità dell’essere umano ad apprendere e intraprendere nuove sfide che aprono a trascinanti imprese. Ogni partecipante sarà messo nelle condizioni di riappropriarsi della propria volontà e capacità di decidere in autonomia perché ritroverà motivazioni e speranze perdute potendo rivalutare i propri limiti e comprendendo l’importanza di prendere parte attiva e informata all’interno del proprio percorso riabilitativo.
- Scarica la locandina dell'iniziativa 

Special Olympics. Progetto scuola 2017-2018

Il 22 Giugno 2016 è stato firmato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca il Protocollo d'Intesa con Special Olympics Italia, che può dare un'ulteriore spinta al processo di inclusione e di valorizzazione degli studenti con disabilità intellettiva per tutto il suo percorso scolastico, dal primo approccio con la scuola dell'infanzia fino alle Scuole Secondarie.
Una firma che riflette il forte impegno da parte del MIUR e di Special Olympics finalizzato, attraverso l'attività motoria e sportiva, a sensibilizzare i giovani alla conoscenza della disabilità intellettiva, ad eliminare stereotipi e pregiudizi ed a prevenire comportamenti violenti e discriminatori, come il bullismo e l’emarginazione. Ci si impegna inoltre a garantire, nella misura massima possibile, il diritto all’istruzione ed al benessere fisico degli studenti con disabilità intellettiva per rafforzare le competenze cognitive e relazionali; favorendo il successo formativo e la partecipazione alla vita sociale e lavorativa. Nello specifico, il MIUR e Special Olympics Italia individuano programmi ed azioni da intraprendere negli Istituti scolastici di ogni ordine e grado. Programmi ed azioni che prevedono, da parte delle scuole, l'opportunità di avviare offerte formative, percorsi di sport unificato che mirino ad una piena inclusione delle persone con disabilità intellettiva all'interno della società.
- continua su http://www.specialolympics.it/

Continua la sperimentazione didattica per gli studenti-atleti di alto livello

Il D.M. 935 del 11/12/2015, emanato in attuazione dell’art.1, comma 7 lettera g) della Legge n.107/2015, ha fornito l’opportunità alle istituzioni scolastiche interessate di prendere parte ad “un Programma sperimentale, mirato ad individuare un modello di formazione per sviluppare una didattica innovativa supportata dalle tecnologie digitali e relativa valutazione, dedicata a tutti gli studenti-atleti di alto livello iscritti negli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale".
Tale programma ha come obiettivo il superamento delle criticità della formazione scolastica degli studenti-atleti, con riferimento in particolare alle difficoltà che questi incontrano nel frequentare regolarmente le lezioni scolastiche.
Con l'avvio dell’a.s. 2017-2018, il Miur ricorda che è possibile, per le istituzioni scolastiche interessate, aderire al programma, attraverso la presentazione di un’apposita richiesta di ammissione attraverso il portale http://www.monitor440scuola.it/ dalle ore 00.01 del 18 settembre 2017 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 18 ottobre 2017.
Il Miur propone inoltre agli istituti secondari di secondo grado con studenti-atleti di alto livello, che rientrino nelle tipologie identificate di seguito, di redigere un Progetto Formativo Personalizzato (PFP), approvato dal Consiglio di classe, di individuare un docente referente di progetto (tutor scolastico) e un referente di progetto esterno (tutor sportivo) segnalato dal relativo organismo sportivo, dalla Federazione sportiva o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento.
(fonte: http://www.tecnicadellascuola.it/item/32842-continua-la-sperimentazione-didattica-per-gli-studenti-atleti-di-alto-livello.html)

mercoledì 13 settembre 2017

Lombardia. Torna la “Dote sport”, 200mila euro per le attività paralimpiche

Pubblicato il nuovo bando sul sito di Regione Lombardia. Possono presentare domanda i genitori di figli minori, di età compresa tra i 6 e i 17 anni, per ottenere un contributo fino a 200 euro.
Torna anche quest’anno la “Dote sport” di Regione Lombardia che mette a disposizione dei bambini e dei ragazzi che vogliono praticare attività sportive un contributo (da un minimo di 50 a un massimo di 200 euro). Una quota del 10% del totale dello stanziamento previsto (due milioni di euro) è destinato ai bambini e ragazzi con disabilità impegnati in un’attività sportiva paralimpica.
INFO: http://www.personecondisabilita.it/page.asp?menu1=3&notizia=6570&page=1

martedì 12 settembre 2017

Pattinaggio su ghiaccio

Il pattinaggio è un’attività molto popolare ed è anche un’alternativa agli sport sulla neve. Le superfici ghiacciate, sia quelle artificiali che naturali, invogliano a calzare i pattini e a muoversi respirando l’aria frizzante invernale.
Di seguito delle proposte che aiutano ad allestire lezioni efficaci con proposte che infondono nuovo slancio a una delle discipline più longeve.
- continua su https://www.mobilesport.ch/

Bologna. Sport e disabilità: aperto lo Sportello informativo del Comitato Italiano Paralimpico

Il Comitato Italiano Paralimpico ER apre, nella sede della "Casa dei Risvegli Luca De Nigris" (presso l'Ospedale Bellaria, via Giulia Gaist 6, Bologna), uno Sportello informativo che rappresenta un punto di contatto tra il paziente con disabilità, di qualsiasi tipo e gravità, e le federazioni sportive del territorio bolognese che conducono attività adatte alle persone con disabilità.
Lo Sportello è aperto alla "Casa dei Risvegli" presso la sala del "Mentre" due volte la settimana: il lunedì dalle ore 16 alle ore 18 e il giovedì dalle ore 14 alle ore 16.
Il servizio è totalmente gratuito.
Per informazioni: scrivere all'indirizzo sportellocip@amicidiluca.it oppure contattare telefonicamente Giuseppe Parrinello (Comitato Italiano Paralimpico) al 389 98 71 059 e Francesca Natali (Gli Amici di Luca Onlus) 334 53 25 552.
(fonte: http://www.bandieragialla.it/)

Da ieri in Bundesliga c’è un’arbitra

È la tedesca Bibiana Steinhaus, che domenica ha diretto la partita di prima divisione tra Hertha Berlino e Werder Brema
Domenica, all’Olympiastadion di Berlino, Bibiana Steinhaus ha arbitrato l’incontro di Bundesliga tra Hertha Berlino e Werder Brema (finito 1-1) ed è diventata così la prima donna a dirigere una partita di uno dei maggiori campionati di calcio d’Europa. Steinhaus, che attualmente è l’unico arbitro donna nel campionato tedesco, era stata inclusa lo scorso maggio tra i quattro nuovi arbitri di Bundesliga, uno dei più importanti campionati di calcio al mondo. Domenica, con la prima partita che le è stata assegnata, Steinhaus è diventata quindi la prima arbitra sia della Bundesliga sia dei principali campionati europei, oltre che la seconda ad aver diretto un incontro di un campionato di prima divisione maschile europeo dopo la ceca Dagmar Damková, che arbitrò alcune partite della prima divisione della Repubblica Ceca fra il 2005 e il 2011.
- continua su http://www.ilpost.it/

lunedì 11 settembre 2017

DocuFilm. Annarita Sidoti. Una storia semplice



Annarita Sidoti è stata una grande podista italiana. Nativa di Gioiosa Marea (in provincia di Messina), Sidoti ha conquistato nel 1997 l'oro nella 10 km di marcia ai Mondiali di Atene. Fu l'acme di una carriera agonistica piena di soddisfazioni e allori sportivi. Purtroppo due anni fa, a 45 anni, è morta a causa di un tumore.
La sua storia è stata raccontata in un docufilm "Una storia semplice" proiettato in diverse sale italiane e ora anche nelle scuole. Infatti sia il Coni che il Miur lo propongono alle istituzioni scolastiche che ne faranno richieste (domande a scuole@unastoriasemplice.eu).
Il film realizzato da Giuseppe Garau su testo di Goffredo d'Onofrio è l'inno a una vita fatti di sacrifici, alle difficoltà per fare sport ad alti livelli. Un successo di pubblico anche sui social con il trailer che ha fatto già ben 120mila visualizzazioni in un solo giorno.
INFO: http://www.unastoriasemplice.eu/

(ringrazio la collega Chiara S per la segnalazione)

Amenofi II, faraone atletico

Il fascino insuperabile della civiltà dell’Egitto faraonico rivive nella bella, sofisticata e documentatissima mostra sulla tomba reale di Amenofi II allestita a Milano al Museo delle Culture con la collaborazione del Gruppo 24 Ore Cultura.
Mostra che è anche un evento, in quanto, come spesso non accade più, non solo in essa si possono ammirare capolavori artistici della fase centrale della gloriosa e splendida XVIII Dinastia del Nuovo Regno, ma, ad un tempo, vi si ricostruisce la vita di quella sfarzosa età imperiale e, soprattutto, vi si ritrovano numerose e dettagliate testimonianze della sua scoperta, rimaste a lungo inedite.
Il caso di Amenofi II è unico forse in tutta la storia egizia, per l’emergere ripetuto di una personalità segnata da una particolare eccellenza nelle attività atletiche, che andavano dal tiro con l’arco all’equitazione, dal remeggio alla corsa. Figlio di un grande faraone conquistatore, Thutmosi III, colui che definitivamente consolidò l’impero asiatico dei faraoni del Nuovo Regno, e secondo erede designato a succedergli sul trono dopo la prematura morte del fratellastro Amenemhat morto in giovane età, fu incitato dall’illustre e impareggiabile genitore a domare destrieri di razza per divenire certo a sua volta un condottiero valoroso, sfidò i suoi stessi cortigiani a misurarsi con lui nella destrezza del maneggio dell’arco, di cui uno splendido esemplare è stato trovato nel suo stesso sepolcro, si distinse come timoniere insuperabile in battelli con decine di vogatori e non aveva rivali nella corsa, primeggiando sempre con un fisico splendidamente sviluppato e ignorando ogni “brama del corpo”, espressione che fa riferimento al rischio cui un giovane principe prestante poteva soggiacere di licenziosità e dissolutezza.
- continua la lettura su http://www.ilsole24ore.com/
(ringrazio la collega Angela T. per la segnalazione)

domenica 10 settembre 2017

29 Settembre 2017 - European School Sport Day

23-30 settembre 2017 - Settimana Europea dello Sport
29 Settembre 2017 - European School Sport Day
La Settimana Europea dello Sport intende promuovere lo sport e l’attività fisica in Europa. La Settimana si rivolge a tutti, indipendentemente dall’età o la forma fisica.
Con un’attenzione particolare sulle iniziative dal basso, che ispireranno gli europei ad essere attivi (#BeActive) con regolarità e creare opportunità nella vita di ogni giorno delle persone per fare maggiore attività fisica. La Settimana avrà come centro Bruxelles dal 10 al 17 settembre, e in tutta Europa si terranno migliaia di eventi fino alla fine del mese.
Nel 2016 la Giornata Europea dello Sport ha coinvolto 1.5 milioni di studenti di 20 nazioni differenti e tra questi, per la prima volta, c'erano anche i nostri alunni!
Ed è per questo che la Capdi & LSM ripropone a tutti gli associati la partecipazione anche per l'anno 2017. Si tratta quindi di realizza un minimo di 120’ dedicati alla promozione del movimento da effettuare il 29 Settembre 2017
INFO: https://ec.europa.eu/sport/week_en
INFO: http://essd.nowwemove.com/

venerdì 8 settembre 2017

6° edizione di Run For Autism il 10 Settembre a Roma

L’A.S.D. Associazione Sport e Società – Progetto Filippide Roma con la collaborazione della A.S.D. Forhans Team e con il patrocinio del Comune di Roma, della Fidal Lazio e della Fisdir Lazio organizza la 6^ edizione della “Run for Autism”, corsa su strada competitiva a carattere regionale sulla distanza di 10 Km e non competitiva a passo libero sulla distanza di 2,5 Km.
La corsa, promossa dal Progetto Filippide per sensibilizzare la società sul problema sociale dell’autismo, quest’anno rientra nel progetto Ecap-European competition for autistic people, finanziato dal bando europeo Erasmus Plus+.
Sulle strade di Roma ci saranno oltre 700 ragazzi autistici provenienti da tutta Italia e da altri 12 Paesi europei, che saranno accompagnati durante la gara da 1.800 runner, tra i quali diversi operatori specializzati del Progetto Filippide. La partenza sarà data alle 9.30 dallo stadio Paolo Rosi dalla Fanfara dei bersaglieri di Roma ‘Nullis secundus’, poi i partecipanti correranno sul lungotevere per tornare al Paolo Rosi, concludendo la prova con il giro di pista. Abbinata alla prova competitiva ci sarà anche una non competitiva di 2,5 chilometri aperta a tutti.
All’interno dello stadio, poi, ci saranno giochi e animazione per far condividere momenti di socialità ai cittadini insieme ai ragazzi autistici di tutta Europa. Alla gara parteciperà anche l’atleta di punta del Progetto Filippide, Camilla Ferlito, campionessa italiana Fisdir dei 400 piani e 400 ostacoli. La ‘Run for autism Europe’ sarà l’appuntamento finale del progetto europeo che inizierà giovedì 7 settembre con i primi appuntamenti sportivi diramati sul territorio nazionale.
INFO: http://www.runforautism.it/

Roma. Domenica 24 settembre terza edizione di "Corro per Vale"

Sono attese più di 500 persone, domenica 24 settembre, per "Corro per Vale" corsa non competitiva in ricordo di Valentina Col, diciassettenne scomparsa nel 2013 all'ospedale di Orbetello e per la cui morte ci sono responsabilità ancora da accertare.
Giunta alla terza edizione, la corsa non competitiva si terrà domenica 24 settembre a partire dalle 9:00 e si snoderà attraverso le vie più belle del quartiere di Montesacro, dove risiede la famiglia Col e dove Valentina giocava, viveva, studiava.
Due i percorsi previsti: uno di 8 chilometri per i  più sportivi, un altro di 4 chilometri dedicato a tutti coloro che vorranno ricordare Valentina e la propria vicinanza alla sua famiglia, ancora stretta nelle maglie di un processo penale che dovrà chiarire le responsabilità mediche emerse in fase preliminare.
La manifestazione avrà, inoltre, lo scopo di raccogliere sottoscrizioni a favore dei progetti sostenuti dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Vale 10.
(fonte: http://www.uisp.it/)

Porto di Roma (Ostia ). Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

Il giorno 05 Ottobre p.v., dalle ore 9.30 alle ore 18.00, presso il Porto di Roma ( Ostia ) si terrà la tappa romana della XI Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico.
Tale manifestazione promossa dal CIP Nazionale in collaborazione con il CIP Comitato Regionale Lazio mira a promuovere e diffondere la pratica sportiva tra le persone disabili.
L'idea è quella di realizzare una grande palestra multidisciplinare a cielo aperto, contemporaneamente in diverse città italiane, con l'obiettivo di contaminare in maniera virtuosa la società, trasmettendo il messaggio che lo sport può essere praticato da tutti indistintamente. Studenti, campioni paralimpici, rappresentanti dello sport prenderanno parte parte a questa manifestazione rendendola una vera e propria kermesse dello sport, valorizzando le realtà sportive del territorio ed esaltando i progetti attivi di sport integrato. Le modalità attuative prevedono una fase dimostrativa in cui si mettono in campo tutte le conoscenze delle varie discipline sportive, grazie anche al contributo di testimonial paralimpici ( per es. atleti medagliati di Rio 2016 ) e una fase pratica in cui gli studenti possono sperimentare, utilizzando supporti idonei ( attrezzature sportive ) la disciplina a loro più confacente. Lo studente avrà così la percezione che attraverso lo sport è possibile superare gli ostacoli e inziare un percorso che può portare a dei risultati non solo in termini agonistici ma anche personali e umani.
INFO: http://www.ciplazio.it/
INFO: http://lnx.atpromaistruzione.it/wp/?p=18192

Presentazione del progetto FISI "Quando la neve fa scuola"

Sono state illustrate le linee guida di un'iniziativa che intende portare in montagna gratuitamente il maggior numero di studenti della scuola secondaria di primo grado di tutta Italia.
La FISI, grazie alla propria rete territoriale, gestirà l'organizzazione, con il supporto dei Gruppi Sportivi Militari, dell'Anef, di Federfuni, del Collegio Nazionale dei maestri di sci e del Pool Sci Italia. Il progetto - che partirà con il nuovo anno scolastico - si articola in tre parti: due dedicate agli studenti e alle scuole, e una dedicata agli insegnanti di educazione fisica.
- continua su http://www.coni.it/
INFO: http://www.fisi.org/
Commissione Scuola e Attività Studentesche - Organizzazione Territoriale
Tel. 0275731 (centralino)  int. 409 - fax 328 - ot@fisi.org