Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna educazione fisica (Woody Allen)

giovedì 22 giugno 2017

Regione Lazio. Nuovi contributi per rendere gli impianti sportivi scolastici più moderni e sicuri

Scade il 30 giugno la possibilità di presentare domanda per il bando: “Pronti, sport, via!”. L’obiettivo è sostenere con un contributo economico interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su impianti sportivi scolastici pubblici
Rendere più moderni e sicuri gli impianti sportivi scolastici pubblici. Questo è l’obiettivo del bando “Pronti, sport, via!” che prevede fino a 35mila euro di contributo su interventi come:
- continua su http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=3993

Udine. Emozioni e sport in testa

Giovedì 29 giugno 2017 alle ore 9.30, presso la Sala formazione di Confcooperative FVG - Viale Giovanni Paolo II, 15/1 - a Udine, incontro dal titolo
"Emozioni e sport in testa. L'attività sportiva per la salute fisica e mentale dei giovani"
- programma
(fonte: http://www.infohandicap.org/)

Se un studente si infortuna durante una partita a pallavolo a scuola, di chi è la responsabilità?

Il Tribunale del Lavoro di Potenza con la Sentenza del 25-05-2017 affronta il caso di uno studente che ha chiesto la condanna del MIUR al risarcimento in suo favore dei danni subiti da minore – la quale frequentava all’epoca la classe IV^ – dell’Istituto Magistrale nell’ambito dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore in palestra, durante la lezione di educazione fisica, in presenza della docente nel corso di una partita di pallavolo, a seguito di una caduta conseguente alla risposta ad una violenta battuta di un altro alunno, e consistiti nella lussazione della spalla destra, nella misura risultante in corso di causa con i relativi accessori.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

mercoledì 21 giugno 2017

Roma. Lo sport tra agonismo, arte e partecipazione


L'immagine può contenere: sMS
Nell’ambito dell’iniziativa Il Gesto dell'Atleta nell'Arte, giovedì 22 giugno dalle ore 15 al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea (MLAC) si svolgerà una tavola rotonda da titolo “Lo sport tra agonismo, arte e partecipazione”.
L’intento dell’incontro, dedicato non solo all’arte e allo sport ma anche alla letteratura e al cinema, è quello di dimostrare come il valore culturale dello sport vada oltre la pratica sportiva agonistica e i suoi aspetti di business e come le sue valenze positive vengano regolarmente esaltate proprio dalla produzione artistica, letteraria e cinematografica.
Al termine dell’incontro verrà inoltre proiettato lo shortfilm RUN AWAY realizzato da Valerio Ferrara, lo studente del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo vincitore del contest organizzato nel corso dell’iniziativa.

Progetto "Sport Missione Comune - Bando 2017" per costruire palestre scolastiche

L'obiettivo principale del protocollo firmato a Bari dal presidente dell’Anci e dal Commissario Straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) è quello di costruire, ristrutturare, potenziare, modernizzare strutture sportive comunali e palestre scolastiche.
Si tratta di 200 milioni di euro in mutui che saranno messi a disposizione dei progetti di costruzione e riqualificazione delle strutture con una forte attenzione ai territori di minori dimensioni o penalizzati dalla distanza dai centri urbani.
- continua su http://www.tecnicadellascuola.it/

Acquisto attrezzature sportive e defibrillatori, avviso Miur individuazione scuole da finanziare. Candidature entro il 30 giugno

Il  Miur ha pubblicato il Decreto Dipartimentale n. 620 del 19 giugno 2017, con il quale è stato diramato un Avviso avente per oggetto “Acquisto attrezzature sportive e defibrillatori per gli istituti scolastici”.
L’Amministrazione, tramite l’avviso, ha indetto una procedura per individuare e finanziare istituzioni scolastiche statali, che dovranno realizzare iniziative finalizzate a:
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

martedì 20 giugno 2017

Parkour

Da anni ormai il parkour è sulla bocca di tutti. Sempre più persone s’interessano a questo tipo di arte in movimento e l’attenzione che gode si traduce anche in una grande presenza mediatica.
Questo tema del mese mostra come insegnare il parkour con il metodo TRuST, promosso da ParkourONE Academy, ovvero uno strumento pedagogico che favorisce la crescita personale di chi pratica il parkour. ParkourOne Academy e Gorilla, il programma nazionale di promozione della salute della Schtifti Foundation, insieme a mobilesport.ch hanno elaborato questo fascicolo che si rivolge agli insegnanti desiderosi di introdurre e sviluppare il parkour con i loro allievi di 12 anni e più. Dei filmati di e-learning su gorilla.ch e mobilesport.ch permettono di familiarizzarsi con le astuzie del pakour. Tutto ciò per infondere più uga-uga alla vita e alle lezioni di educazione fisica.
- continua su https://www.mobilesport.ch/parkour-it/tema-del-mese-06-072017-parkour/

Camminare a piedi scalzi

Morbide, dure, di pelle, di stoffa, di gomma. Sono tante le calzature che possiamo comprare ai nostri bambini. Affidarsi al buon senso, alla marca, al materiale, è sufficiente nell'identificazione di scarpe comode e indicate per loro? E poi, quando mettergliele? Possiamo consentire ai piccoli di camminare a piedi nudi sulla sabbia, sull'erba, in casa, o nuociamo alla salute delle loro gambe e della schiena? Risponde l'ortopedico del Bambino Gesù.
- continua su http://www.ospedalebambinogesu.it/

Perché Boccioni dipinge lo sport?

Boccioni molto probabilmente non era interessato alla rappresentazione fine a se stessa di un certo atleta o di un determinato sport ma ciò che lo colpiva e che cerca di fissare nelle proprie opere era il movimento, il dinamismo di una figura incessantemente in moto.
La rappresentazione del movimento nei futuristi è una tematica fondamentale per comprendere a pieno le loro opere: pensiamo, ad esempio, a Forme uniche nella continuità dello spazio di Boccioni, oppure a Dinamismo di un cane al guinzaglio di Giacomo Balla! Come possiamo leggere nel Manifesto dei pittori futuristi dell’11 febbraio 1910,  gli artisti si ribellano all’ammirazione di cui godevano le «vecchie tele, vecchie statue e oggetti vecchi», riferendosi quindi ad un tipo di opere d’arte dominate dall’equilibrio compositivo e dal perfetto uso delle tecniche pittoriche “tradizionali”.
- continua su http://zebrart.it/boccioni-sport-dinamismo-di-un-ciclista/

Nasce Unisport Roma: 7 universita' unite per educare allo sport

Sette Universita' di Roma unite per educare allo sport con la regia del Centro Sportivo Italiano. Nasce Unisport Roma: un tavolo di coordinamento istituito da sette atenei (La Sapienza di Roma, Lumsa, Cattolica del Sacro Cuore, Universita' degli Studi Roma Tre, Tor Vergata, Europea, Campus Bio-Medico) che intendono cooperare per qualificare la cultura dello sport a cominciare da quelle gia' sperimentate al loro interno.
La platea complessiva e' di circa 200.000 studenti. La presentazione oggi alla Camera con la deputata del Pd Laura Coccia che parla di "iniziativa molto importante che mette in rete 7 universita', impegnate per salvaguardare lo sport e mettere al riparo dal rischio di abbandono sportivo che avviene spesso nel passaggio tra la scuola media e la scuola superiore e poi tra la scuola superiore e l'universita'. Con questa iniziativa si offre una opportunita' ai giovani per una maggiore consapevolezza dell'importanza dell'attivita' sportiva per la salute e per l'educazione". Sono gia' in programma per l'anno scolastico 2017/2018, oltre alle attivita' di promozione di campionati tornei interuniversitari, anche l'organizzazione di eventi culturali e seminari di studio sulla cultura dello Sport.
(fonte: DIRE - Notiziario settimanale Scuola - Roma, 19/06/17)

lunedì 19 giugno 2017

Esistono squadre di calcio che non esistono

L'Asbury Park Football Club ha uno stemma, un sito, le maglie e il merchandising, ma nessun giocatore
Ad Asbury, Shawn Francis, ex social media manager della Major League Soccer, il maggior campionato di calcio nordamericano, e Ian Perkins, musicista inglese e chitarrista dei Gaslight Anthem, hanno fondato l’Asbury Park Football Club, che a prima vista, guardando il sito e i profili social, sembrerebbe la prima e unica squadra di calcio della cittadina. Come stemma ha il volto di Tillie, una faccia sorridente tratta da un murale dipinto sopra a un bar nel centro città, divenuto negli anni uno dei simboli di Asbury. Ha delle maglie da gioco fornite da Umbro, storica azienda d’abbigliamento sportivo inglese, con cui Francis e Perkins hanno firmato un contratto per produrre pezzi destinati esclusivamente alla vendita, perché alla squadra non servono: non esiste.
- continua su http://www.ilpost.it/2017/06/18/asbury-park-football-club-jersey/

Giornata del rifugiato, a Roma i Liberi Nantes sfidano artisti e stelle del calcio

L’iniziativa rientra nella campagna dell’UNHCR #WithRefugees in collaborazione con Uisp Roma. Altre iniziative sono previste in tutta Italia: da Firenze al Trentino
Il 20 giugno è la Giornata internazionale del rifugiato, in ricordo dell’approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Le iniziative Uisp culmineranno con i Mondiali Antirazzisti che si terranno dal 5 al 9 luglio a Castelfranco Emilia (Modena). In questa occasione l’Uisp da sempre impegnata nel campo dell’accoglienza e dell’integrazione attraverso lo sport, ha organizzato alcune iniziative in diversi città italiane.
- continua su http://www.redattoresociale.it/

Milano. More sports together

Nel corso dell’edizione 2017 della More Together Week, l’iniziativa di Cisco nata per celebrare i nostri valori di Inclusion & Diversity, in collaborazione con la Fondazione Tavecchio di Monza, proporremo un evento esperienziale in cui noi e i nostri famigliari e amici potremo praticare una disciplina sportiva affiancati dai campioni del CIP (Comitato Paralimpico Italiano), che passo passo con la loro bravura ci sveleranno i segreti di sport nuovi per la maggioranza delle persone.
Costruiremo squadre miste per far provare a tutti i partecipanti nuove emozioni e mettendosi alla prova in maniera giocosa e divertente. Chi sarà il più coraggioso che si cimenterà in tutte le discipline? E quale sarà la famiglia più numerosa e chiassosa? Lo scopriremo durante le premiazioni che vedranno i vincitori aggiudicarsi un bellissimo premio a sorpresa.
Anche IBM, con i suoi collaboratori e famigliari, ha accettato con entusiasmo di far parte di questo prestigioso evento.
“I limiti sono solo negli occhi di chi ci guarda” disse Simona Atzori... noi in questa giornata impareremo che mai parole furono più giuste, perchè l’energia, la positività e la passione agonistica degli atleti paralimpici ci faranno guardare lo sport con occhi e prospettiva totalmente capovolti.
lunedì 19 giugno 2017
16:30 – 20:00
Arena Civica Gianni Brera
2 Viale Giorgio Byron
20154 Milano

I ragazzi dell’atletica, nati italiani ma non basta: “Parlamentari, fatevi un giro in pista”

Chi è nato qui e ha aspettato quanto basta per farsi venire una crisi depressiva a 16 anni in attesa di averne finalmente 18, non riesce proprio a capire che cosa ci sia ancora da discutere sullo ius soli.  
È lo stupore genuino di chi un’Italia diversa la vede e la vive tutti i giorni sulle piste dell’atletica che da parecchio è ormai mista. Seconda generazione, anche se l’etichetta non piace troppo a questi ragazzi: «La classificazione a ondate è già superata». Basta guardare l’ultimo gruppo azzurro convocato per la Coppa Europa in programma dal 23 giugno: i figli degli stranieri sono 16 su 49 e tra loro c’è chi è nato qui, cresciuto nel nostro sistema scolastico e comunque tenuto in disparte per un’eternità.
- continua su http://www.lastampa.it/

Perché gli italiani pedalano troppo poco

Quanto si usa la bici nel nostro paese? Quali sono le città più bike friendly? E in che modo le amministrazioni si stanno muovendo per migliorare la mobilità sostenibile del nostro paese?
Andare in bici allunga la vita, aiuta l’ambiente e fa risparmiare. Ma gli italiani che usano le due ruote sono ancora pochi: appena il 3,3% della popolazione. Lo rivela il 14° Rapporto ISFORT sulla mobilità, presentato lo scorso aprile. Secondo cui il mezzo di locomozione a pedali non è ancora abbastanza forte per competere con l’automobile, che continua invece la sua corsa nel monopolizzare le scelte degli italiani. I numeri sono inequivocabili: 38 milioni di autovetture circolanti sul suolo nazionale, mezzo preferito dal 65,3 per cento degli italiani, che la scelgono per due spostamenti su tre. Un comportamento che non accenna a invertire la rotta, se è vero che la tendenza a preferire l’auto ad altri mezzi di trasporto è cresciuta di quasi 8 punti negli ultimi 15 anni. Nemmeno la crisi economica, che avrebbe potuto incentivare l’uso di mezzi meno costosi, è riuscita di fatto ad intaccare il monopolio delle quattro ruote, tanto che il numero delle auto in circolazione è in ulteriore crescita del 2,4% nell’ultimo triennio. E così l’Italia si è conquistata il primato di uno dei Paesi più motorizzati in Europa, seconda solo al Lussemburgo.
- continua su https://www.galileonet.it/2017/06/italiani-biciclette-mobilita/

domenica 18 giugno 2017

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici

Secondo la classifica di un gruppo di esperti di urbanistica danesi: al primo posto non c'è Amsterdam, e nessuna è italiana
Alcune città si prestano molto a spostarsi in bici, un po’ per la loro conformazione fisica, un po’ per l’impegno delle amministrazioni locali a costruire piste ciclabili e parcheggi per le biciclette: dal 2011, ogni due anni, una società di urbanisti esperti di traffico ciclabile danese, la Copenhagenize Design Co, mette insieme una classifica delle venti città che giudica essere le migliori in questo senso. È appena stata pubblicata la lista di quest’anno, il Copenhagenize Bicycle Friendly Cities Index 2017: per realizzarla sono state prese in considerazioni 136 città (nel 2011 erano solo 80) e, delle venti che sono finite nella classifica, tutte sono europee tranne una. Di italiane non ce ne sono, e al primo posto non c’è Amsterdam, come ci si potrebbe immaginare.
- continua su http://www.ilpost.it/2017/06/18/migliori-citta-bicicletta-mondo/

sabato 17 giugno 2017

"Tre Rose Nere", l'intervista: "Erano migranti, ora sono rugbisti"

Una squadra di rugby speciale: è quella di Casale Monferrato, in serie C2, composta da molti rifugiati, di venti nazionalità diverse. Sono loro i protagonisti del documentario "Tre Rose Nere", di Walter Zollino.
Il regista è a Repubblica Tv insieme al nazionale azzurro di rugby Maxime Mbandà ("Li ho visti tempo fa in un video, giocavano con vecchie maglie della nazionale. Ho deciso di inviare loro le nuove maglie azzurre e sono andato a trovarli in allenamento") e al presidente della squadra, Paolo Pensa ("Ho spiegato ai ragazzi che ora rappresentano Casale Monferrato nel rugby e gli italiani tifano per loro").
Intervista di Massimo Calandri
IL VIDEO

Roma. Cavalli al Sole

Si chiama così la festa di fine anno del CRE (Centro Riabilitazione Equestre) Girolamo De Marco di Roma, in programma per oggi, 17 giugno, presso il Centro Ippico Militare dei Lancieri di Montebello della Capitale.
Presente nella Capitale dal 1989, il CRE è costituito da un’équipe multidisciplinare formata da psichiatri, psicologi, esperti in psicomotricità funzionale e istruttori di ippoterapia diplomati ANIRE, che si occupano di ogni persona nella sua unicità, “curando” tutti i tipi di disabilità (fisica, psichica o comportamentale), grazie all’intervento del cavallo
- continua su http://www.superando.it/2017/06/16/cavalli-al-sole/

giovedì 15 giugno 2017

Milano: sport e inclusione, iscrizioni aperte al Centro estivo



Si completerà nella prossima estate la seconda edizione 2016-2017 del progetto “Sport esclusivamente per tutti”, dedicato allo sport inclusivo e promosso dal Centro “Vismara-Fondazione Don Gnocchi” di Milano, in collaborazione con Fondazione Milan e con il supporto tecnico di Special Olympics Italia.
Il progetto si è sviluppato ancora una volta  nella popolosa zona sud del capoluogo lombardo e ha coinvolto soprattutto bambini e bambine, ragazzi e ragazze diversamente abili e a sviluppo tipico, di età compresa fra i 3 e i 17 anni.
L’attività sportiva dei ragazzi (basket, danza indoor rowing, calcio a 5 e karate) è stata tra l’altro ripreso in un video da Fondazione Milan, con lo scopo di raccontare, con belle immagini e interviste, quanto realizzato da istruttori e ragazzi nel corso della stagione.
- continua su http://www.dongnocchi.it/

martedì 13 giugno 2017

Emilia Romagna. Disabili e sport con Outdoor 365 Regione



Alla sfida quotidiana delle persone con disabilità capita che si aggiunga quella di chi si batte per la loro inclusione. È il caso della Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi, onlus bolognese ideatrice di 'Outdoor Regione 365', progetto selezionato alla "Call for ideas" della Fondazione Vodafone Italia per avvicinare i disabili allo sport.
La sfida è già partita: Vodafone finanzierà la proposta al 50% a condizione che la Fondazione trovi la prima metà dei soldi - 25.500 euro - entro il 10 luglio. Una corsa contro il tempo che ha portato la onlus a lanciare una campagna di crowdfunding sulla piattaforma https://ognisportoltre.it/home.action.
Allenamenti di sci per tutti, l'acquisto di cinque sedie a rotelle per l'accesso ai rifugi del Monte Cimone, corsi di formazione per accompagnatori di persone disabili, la creazione di una mappa con 45 itinerari ciclabili accessibili a tutti su tutto il territorio regionale, l'acquisto di una handbike da noleggiare: sono questi alcuni degli obiettivi di "Outdoor Regione 365".