Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna educazione fisica (Woody Allen)

venerdì 9 dicembre 2016

Carta dei diritti delle donne nello sport


Il 13 dicembre a Roma, presso il liceo Machiavelli di via dei Sabelli, l’Uisp presenterà CartaFumetto, ovvero la rielaborazione a fumetti della Carta dei diritti delle donne nello sport, realizzata nell’ambito del progetto europeo ENWOSP-European Network for Women’s Sport Promotion.
Le tavole a fumetti, che rappresentano i sei articoli della Carta, sono state disegnate da Franziska, nome d’arte di Francesca Casano, fumettista di 28 anni che ha reinterpretato i contenuti della Carta attraverso i suoi disegni.
- continua la lettura su http://www.uisp.it/nazionale/index.php?contentId=7457

domenica 4 dicembre 2016

"Made in Italy", il documentario di Rep tv su Bebe Vio, vince l'oscar delle web tv

Un altro riconoscimento per "Made in Italy", il documentario di Rep tv sulla marcia di avvicinamento degli atleti italiani alle olimpiadi di Rio. Il progetto, che conteneva anche la puntata sulla vita di Bebe Vio, è stato premiato ai Teletopi, gli oscar italiani delle web tv.
In finale con Repubblica c'erano Corriere della Sera, Fanpage, Condé Nast, Casa Surace e Salento Web Tv. La scorsa settimana Made in Italy aveva vinto il "Candido Cannavò for Olympic Spirit" al festival internazionale "Sport movies & tv"
GUARDA IL VIDEO

We all play

video

giovedì 1 dicembre 2016

Torna BiciScuola, il progetto del Giro d'Italia per le scuole primarie

Anche quest’anno RCS Sport e La Gazzetta dello Sport propongono il progetto BiciScuola, rivolto alle Scuole Primarie di tutta Italia.
L'iniziativa si pone l'obiettivo di far conoscere ai giovani il mondo e i valori del Giro d'Italia e avvicinarli all'uso della bicicletta, al fairplay, all'educazione ambientale e alimentare, ai temi della sicurezza e dell'educazione stradale.
Possono partecipare al progetto tutte le classi delle scuole primarie fino al raggiungimento di 4000 classi iscritte.
Tutte le classi che si iscriveranno riceveranno in regalo il kit BiciScuola, contenente una guida didattica per ogni maestra e uno strumento didattico per ciascun alunno della classe.
Le classi possono iscriversi compilando e spedendo il modulo di iscrizione al numero di telefono 0521 18 15 770 al numero di fax 0521 18 15 770 o via mail all'indirizzo giroditalia@biciscuola.it
L'iscrizione al progetto deve avvenire entro e non oltre il giorno 10 febbraio 2017.
(fonte: http://www.tecnicadellascuola.it/)

mercoledì 30 novembre 2016

Il diritto dei bambini e ragazzi allo sport

A novembre si celebra la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. È infatti il 20 Novembre del 1989 che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ratificata in Italia nel 1991.
Si tratta di una data importante, come importanti sono i diritti elencati nei 54 articoli del documento: i bambini hanno diritto alla vita, ad avere un nome, alla salute, allo studio, al gioco…ricordarsene sembra banale: tutti dovremmo conoscere questi principi, per metterli in atto e difenderli ogni giorno.
Quando la Convenzione è stata redatta e ratificata nel nostro paese, mi trovavo nel cuore della mia infanzia: ricordo gli spot del Telefono Azzurro, gli adesivi (uno per ogni diritto) che ci diedero a scuola e che attaccai con cura sul mio diario, accanto a quelli dei personaggi dei cartoni animati. Ricordo i cartelloni colorati che la maestra appese alle pareti dell’aula, dopo averli commentati uno per uno. Non potrei mai dimenticarmi di quell’evento, della nascita e dell’esistenza di quei diritti che sentivo così profondamente dedicati a me. Il diritto di avere una famiglia, di avere un nome, di essere protetto. Tutto ciò che mi sembrava banale e ovvio era in realtà una conquista. C’erano bambini come me, nel mondo, che non vedevano riconosciuti quei diritti. Tutto acquistò un peso diverso, il diritto di esprimermi, di dire la mia, di tornare ogni giorno in una casa piena di persone care e amore, dove mi sentivo protetta, dove i miei bisogni era accolti. Persino il solo fatto di chiamarmi “Luana” diventò qualcosa di speciale, di cui essere fiera, felice e grata.
Tutti dovremmo essere informati riguardo alla Convenzione, soprattutto coloro che ogni giorno lavorano e interagiscono con bambini e adolescenti. E in particolare tutti coloro che lavorano con i bambini in ambito sportivo dovrebbero conoscere la sua “costola”: la Carta dei Diritti dei Ragazzi allo Sport, redatta dalla commissione al tempo libero della stessa ONU, a distanza di soli 2 anni.
- continua la lettura su http://www.ordinepsicologilazio.it/

martedì 29 novembre 2016

Video. Disabilità e sport: Sofia Rocks, inviata speciale. La web serie

La web serie Sofia Rocks – Inviato speciale racconta un viaggio di cinque puntate nel mondo della disabilità. Un viaggio raccontato da dentro, poiché a condurlo è una giovane donna disabile: Sofia Righetti.
La prima puntata si muove dentro al mondo dello sport per disabili e alle tecnologie che li supportano, partendo proprio dalla storia di un’atleta paralimpica: la portabandiera della Nazionale italiana Martina Caironi. Sofia la incontra durante un allenamento di preparazione alle Paralimpiadi di Rio 2016, e insieme si confrontano sull’importanza degli ausili che le hanno aiutate a diventare campionesse.
- continua la lettura su http://www.redattoresociale.it/

lunedì 28 novembre 2016

Educazione fisica e sportiva, al Miur Giannini e Malagò firmano il nuovo Protocollo d’Intesa

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, sottoscriveranno il rinnovo del Protocollo d’Intesa tra il Miur e il Coni.
La firma oggi pomeriggio, alle ore 14.00, presso la Sala della Comunicazione del Miur, in viale Trastevere 76/a, Roma. A moderare gli interventi, l’ex pallavolista Andrea Lucchetta.
Il Protocollo d’Intesa promuove, a livello nazionale, l’educazione alla pratica sportiva nella scuola, favorendo l’acquisizione di corretti stili di vita per il contrasto alla dispersione scolastica e ad ogni forma di violenza e di bullismo, valorizzando lo sviluppo all’educazione alla legalità.
(Comunicato stampa: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs281116)

Commenti
1.
Giusto per ricordare che, sempre oggi, i miei studenti saranno tra quelli premiati nella Cerimonia di Premiazione dei Campioni paralimpici del Lazio s.s. 2015/2016 presso la Sala Congressi della Fondazione Santa Lucia di Roma, in Via Ardeatina 354, per aver conquistato un titolo nelle gare ufficiali in campionati regionali, nazionali e internazionali nella stagione sportiva 2015/2016.
I.I.S.S. Lucilla Domizia - Roma
Bottazzi Simone, Caporuscio Benedetta, Serafini Chiara.
(fonte: http://www.ciplazio.it/cip2/sez/news/exp/1477/1/ac/1/)
Ringrazio i colleghi Valeria Di Segni, Gloria Grifoni, Alessandra Patrizi.

2.
Il MIUR non ha ancora pubblicato la nota per l'attivazione dei Centri sportivi scolastici. Ormai il ritardo e' di quasi un mese.

3.
Le scuole sono senza palestre e quando ci sono e non cadono a pezzi generalmente sono sovraffollate (da 2 a 5 classi nella stessa ora).

ecc.

Milano. L'inclusione va a canestro

Mercoledì 23 novembre si sono sfidate due squadre miste formate da giocatori della EA7 Olimpia Milano e Special Olympics Italia. Un evento che ha preceduto l'inizio della Europea Basketball Week 2016.
L'evento, frutto di una partnership ormai consolidata tra EA7 Olimpia Milano e Special Olympics Italia, ha preceduto di due giorni l'inizio ufficiale della European Basketball Week 2016. Evento internazionale che, giunto alla sua XIII edizione, impegnerà, dal 26 novembre al 4 dicembre, circa 20mila giocatori in 35 Paesi Europei. In Italia gli atleti con e senza disabilità intellettiva coinvolti saranno oltre quattromila. La manifestazione sportiva dedicata alla pallacanestro è patrocinata dalla Federazione Italiana Pallacanestro, dalla Lega Basket, dalla LNP, dalla Lega Basket Femminile, dalla GIBA e dal Comitato Italiano Arbitri.
La European Basketball Week nasce con l'intento di coinvolgere, attraverso lo Sport Unificato, i giovani al tema dell'inclusione delle persone con disabilità intellettive. Alle 33 tappe previste in Italia, che attraverseranno 13 regioni, prenderanno parte anche numerosi team scolastici che hanno deciso di aderire all'iniziativa di Special Olympics Italia.
Oltre alla gara di debutto con i campioni di EA7 Olimpia Milano, in Lombardia sono previsti diversi appuntamenti a Senna comasco (Co), Brescia, Lecco e Lodi.
Tutti gli appuntamenti sono visibili a questo link.
(fonte: http://personecondisabilita.it/)

sabato 26 novembre 2016

Palermo. Chi vuole giocare con me?

Nicola, 10 anni, è una promessa del basket paralimpico siciliano ma non ha coetanei con cui giocare e si allena solo con atleti adulti. Il campione Alex Zanardi ha pubblicato un appello sulla sua pagina Facebook per aiutare il bambino a trovare dei compagni
«Sono Nicola, venite a giocare a pallacanestro con me?». Nicola ha 10 anni, frequenta la quinta elementare a Palermo e il suo videoappello potrebbe sembrare uno dei tanti che girano su Facebook. Il bimbo, però, sin dalla nascita è costretto a spostarsi su una sedia a rotelle perché è affetto da spina bifida. Una malattia che, mutuando il gergo cestistico, non ha mai stoppato la sua grinta e voglia di sport. Tanto che è già considerato una promessa del basket in carrozzina. Purtroppo è costretto ad allenarsi solo con atleti adulti perché, in città, non ci sono suoi coetanei che lo praticano.
- continua la lettura su http://www.corriere.it/

venerdì 25 novembre 2016

D'Anna. Attività fisica adattata

Segnalo il volume di Paola Vicari "Attività fisica adattata - Buone prassi per l'inclusione" di prossima pubblicazione a cura di G. D'Anna.
Il fascicolo presenta progetti e proposte di didattica inclusiva da realizzare in palestra con le classi in cui sono presenti alunni con bisogni educativi speciali.
Il testo è riservato ai docenti che adotteranno i testi D'Anna nella prossima campagna 2017/2018.
http://www.danna.it/

D'Anna. Competenze motorie. Strumenti per una didattica inclusiva

Segnalo il volume per il docente "Strumenti per una didattica inclusiva" che mette a disposizione dell’insegnante una vasta gamma di materiali a sostegno dell’insegnamento delle Scienze motorie e sportive, appositamente preparati per gli studenti con Bisogni Educativi Speciali 
Il volume viene distribuito ai docenti che hanno adottato il testo
E. Zocca, M. Gulisano, P. Manetti, M. Marella, A. Sbragi
Competenze motorie
Corso di scienze motorie e sportive per la scuola secondaria di secondo grado
2016

giovedì 24 novembre 2016

Il volo di Volodja di Giuseppe Ottomano (e Igor Timohin)



Per la maggior parte degli appassionati di atletica, Vladimir Jaščenko, detto Volodja, è una meteora. È una meteora che ha brillato per tre anni, tra il 1977 e il 1979; poi la sua luce si è spenta in silenzio.
Eppure gli sono bastati quei tre anni per lasciare un’impronta indelebile nella storia dello sport, facendo sognare gli sportivi e non solo. Ha conseguito una serie di successi che hanno dominato le prime pagine dei giornali di quel periodo: ricapitoliamone alcuni.
- continua la lettura su http://www.storiedisport.it/?p=11136

N.B.: Un riconoscimento postumo della figura di Volodja Jaščenko viene dato nel 2008 da un gruppo musicale italiano, gli Offlaga Disco Pax, che ha dedicato la canzone Ventrale alla sua memoria.

Roma. Caffè filosofico "Body Art"



Caffè filosofico martedi 29 novembre alle 17,30 all'Università Pontificia Regina Apostolorum sul tema della Body art.
(ringrazio Angela T. per la segnalazione)

Roma. I Papi e lo sport


Lunedì prossimo, 28 novembre alle 12, al salone d'onore del CONI, il volume "I Papi e lo sport" di Antonella Stelitano, Alejandro Dieguez e Quirino Bortolato riceverà una segnalazione particolare al Concorso letterario CONI di quest'anno.
(ringrazio Angela T. per la segnalazione)

Roma. Diana e le Muse. Tremila anni di sport nella letteratura

Il libro di Mario Alighiero Manacorda
DIANA E LE MUSE. TREMILA ANNI DI SPORT NELLA LETTERATURA
vol. I - In Grecia e Roma - Edito da Lancillotto e Nauisca
sarà presentato
MARTEDì 6 DICEMBRE 2016 ore 10,00
PALAZZO DEL CONI - SALA GIUNTA
Foro Italico - Piazza Lauro De Bosis 15 - Roma
“Lo sport è sforzo di conoscenza e di volontà esercitato in primis su quel primum umano che è il nostro corpo”
(Mario Alighiero Manacorda)
Introduce e coordina:
Valerio Piccioni, giornalista e scrittore
Intervengono:
Mauro Checcoli, Presidente Accademia Olimpica Nazionale Italiana
Daniele Manacorda, ordinario di Metodologia della ricerca archeologica, Università di Roma 3
Carmela Covato, ordinario di Storia della pedagogia, Università di Roma 3
Rosella Frasca, ordinario di Storia dell’educazione, vice presidente dell’AONI
Conclude:
Giovanni Malagò, Presidente del CONI
(ringrazio Angela T. per la segnalazione)

Diritto allo studio studenti-atleti: al via la sperimentazione, adesione entro il 16 dicembre

Il Miur ha pubblicato la nota relativa alla “sperimentazione didattica studente-atleta di alto livello”.
La nota fa seguito al DM n. 35/2016, attuativo dell’articolo 1 comma 7 lettera g) della legge 107/2015:
“potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolare  riferimento all’alimentazione, all’educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attivita’ sportiva agonistica…”
Il DM suddetto si propone, quindi, di garantire il diritto allo studio degli studenti-atleti di alto livello, che non possono frequentare regolarmente le lezioni, attraverso la partecipazione ad un apposito “… Programma sperimentale, mirato ad individuare un modello di formazione per sviluppare una didattica innovativa supportata dalle tecnologie digitali e relativa valutazione, dedicata a tutti gli studenti – atleti di alto livello iscritti negli istituti secondari di secondo grado statali e paritari…”
Le istituzioni scolastiche con studenti atleti di alto livello sono invitate a predisporre un Progetto Formativo Personalizzato (PFP), approvato dal Consiglio di Classe, e ad individuare un docente referente di progetto (tutor scolastico) e un referente di progetto esterno (tutor sportivo) segnalato dal relativo organismo sportivo.
- continua la lettura su http://www.orizzontescuola.it/
- leggi la nota

mercoledì 23 novembre 2016

“Il rumore della vittoria” al “Matera Sport Film Festival”



“Il rumore della vittoria”, documentario nato da un’idea di Ilaria Galbusera e Antonino Guzzardi, due giovani sordi appassionati di sport e arti visive, che nel corso di un viaggio attraverso l’Italia, durato più di due anni, hanno seguito il percorso umano e sportivo di sei giovani atleti sordi che indossano la maglia azzurra, è stato selezionato e sarà ufficialmente in concorso al “Matera Sport Film Festival”. La proiezione in prima assoluta nazionale è in programma per il 25 novembre nella città lucana
- continua la lettura su http://www.superando.it/

martedì 22 novembre 2016

Roma - Auditorium. Cerimonia di Apertura dell'Evento Nazionale del Progetto Filippide

Il Progetto Filippide nasce come laboratorio di ricerca e sviluppo di modalità innovative rivolte al trattamento della sindrome autistica e come centro sportivo d’eccellenza per le disabilità intellettive e relazionali.
La Cerimonia di Apertura dell'Evento Nazionale del Progetto Filippide rappresenta da sempre un momento intenso nel trasferimento di straordinarie emozioni da consegnare ai nostri atleti autistici e ai ricordi. Quest’anno la cerimonia vuole portarci in un mondo di suoni, voci, colori, movimenti e sensazioni tutte nuove, dove il confine tra la realtà e la fantasia diventa impercettibile e i mondi si fondono e confondono.Gli spettatori saranno presi per mano e accompagnati in un viaggio straordinario dagli artisti del Molinari art Center e dagli atleti del Progetto Filippide.
http://www.auditorium.com/
26/11/2016 Sala Sinopoli ore 20:30
Biglietti:
Ingresso gratuito previa prenotazione dei biglietti fino ad esaurimento posti disponibili.
Info e prenotazione biglietti:
tel. 328 23 41 752
auditoriumfilippide@gmail.com
http://www.progettofilippide.it/

Regione Lazio. Calcio Insieme. Un percorso pilota di calcio integrato

Il 25 novembre sarà un appuntamento importante per gli appassionati di calcio, ma si tratta di una partita diversa: la REGIONE LAZIO,  il CONI, il CIP, l’AS ROMA, la FONDAZIONE ROMA CARES e l’ACCADEMIA DI CALCIO INTEGRATO racconteranno per la prima volta insieme la storia di un’esperienza difficile ed incredibile che ha come protagonisti i più piccoli con disabilità intellettive che, con il progetto CALCIO INSIEME, si sono confrontati con l’attività motoria calcistica, migliorando la loro qualità della vita attraverso una pratica sportiva continuativa nel tempo e che ad oggi si può legittimamente definire un modello di metodologia didattica.
Nella Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio alle ore 10.00, a Roma in via della Pisana 1301, verranno presentati i risultati dagli esperti coinvolti nel progetto e le esperienze dei genitori dei bambini con sindrome dello spettro autistico (ASD) che, grazie al gioco del calcio, sono stati coinvolti in un momento di vera integrazione sociale. I rappresentanti degli enti spiegheranno le azioni concrete che, per rispondere al bisogno di empowerment individuale, come richiesto dal Comitato Paralimpico Internazionale, sono state messe in atto affinché ogni bambino potesse sviluppare abilità e competenze tali da controllare meglio la propria vita, accrescendo il proprio benessere e lo sviluppo motorio, sportivo, psicologico e relazionale.
Il primo anno di questa sperimentazione ha posto le basi scientifiche, metodologiche e professionali per continuare l’attività sportiva del calcio dimostrando come tutte le bambine/i hanno presentato dei significativi miglioramenti pur nelle differenze delle condizioni di partenza e nei risultati ottenuti.
Per comunicare le adesioni:
egrassi@regione.lazio.it
vvolpi@regione.lazio.it
Tel. 06 5168 8038 – 8269
ALLEGATI
Locandina (pdf 342,95KB)
Report Calcio Insieme 2015 (pdf 3.032,81KB)

Roma - Villa Ada. Corriamo per l'Autismo

Domenica 4 dicembre, all'interno del parco di Villa Ada,  si svolgerà la quarta edizione di "Corriamo per l'Autismo”. Una mattinata di sport e di allegria. Il ritrovo è previsto alle ore 10 presso il laghetto, ingresso via di Ponte Salario per dare il via alla gara alle ore 11. 
La manifestazione prevede una corsa  competitiva di 8 km e una non competitiva di 4 km, per chi vuole correre o anche solo passeggiare
L'iscrizione di 10 euro  dà diritto ad un ricco "pacco gara" e ad una maglietta ricordo della manifestazione.
I proventi dell'iniziativa sono interamente destinati a finanziare le attività di "Divento Grande Onlus" un’associazione di genitori di ragazzi autistici che segue circa 200 ragazzi a Roma e nel Lazio.
Per sapere di più delle attività di Divento Grande:  http://www.diventogrande.org/.