Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna educazione fisica (Woody Allen)

sabato 20 ottobre 2018

Letture. Storia della Lotta attraverso l'Arte e la Letteratura da Roma imperiale al Novecento

Livio Toschi, da quasi un trentennio consulente storico e artistico della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, torna a raccontare il contributo di uno sport antico nella cultura anche moderna.
Il suo ultimo libro "Storia della Lotta attraverso l'Arte e la Letteratura da Roma imperiale al Novecento" (edizioni Efesto) in libreria dal primo dicembre, attraversa quasi duemila anni di storia accompagnando il viaggio con brani letterari e una ricca iconografia. È un libro per chi ama la Lotta, per addetti ai lavori e appassionati curiosi, una narrazione multi-livello sostenuta di una scrupolosa e appassionata ricerca.

mercoledì 17 ottobre 2018

mobilesport – Prepara online le tue lezioni!

Istruzioni per la preparazione di allenamenti nelle varie discipline sportive, esercizi per proporre in classe lezioni in movimento e lezioni di educazione fisica pronte all’uso. mobilesport.ch offre questo e molto altro, senza vincoli e gratuitamente. E per non perdervi nulla di importante iscrivetevi subito alla Newsletter.
Su mobilesport.ch, docenti di educazione fisica, monitori G+S e allenatori trovano oltre 6000 contenuti per oltre 80 discipline sportive diverse (situazione: agosto 2018). L’accento è posto anche sulle lezioni di educazione fisica a scuola. I contenuti sono numerosi e basati sui piani di studio: si va da esercizi a lezioni pronte all’uso, passando per aiuti di diverso tipo ad articoli di approfondimento. Numerosi filmati forniscono istruzioni sulla tecnica corretta da adottare in uno sport specifico oppure su come eseguire senza errori una sequenza di movimenti.
- continua su https://www.mobilesport.ch/actualita/consiglio-mobilesport-plane-online-bewege-im-unterricht/

Nuovi centri dove praticare Pallamano

Ciao a tutti,
galeotto fu il corso di aggiornamento (http://educazionefisica.blogspot.com/2018/09/roma-corso-istruttore-scolastico-figh.html) per tornare ad un vecchio amore. Pertanto non posso non segnalare la nascita a Roma di sette nuovi centri sportivi dove praticare la pallamano.
Purtroppo rimane irrisolto il problema della mancanza di campi regolamentari per i più grandi.
Un saluto
Iacopo

CENTRO SPORTIVO OLIMPICO DELL'ESERCITO
Largo dei Portabandiera (Roma sud, zona Cecchignola)
Lunedì e Marcoledì, dalle 15.00 alle 19.00
Referenti: Stanislao Rubinetti-Ruggero Attias
E-Mail: area7@figh.it
E-Mail: roger.attias@gmail.com

DONATELLO 2000
Scuola Media "Donatello"
Via Grotte Celoni n.20 (zona Roma est)
Lunedì e mercoledì, dalle 17.00 alle 19.00
Referente: Riccardo Castorina
E-mail: rosalbatrovatomail@gmail.com

DONATELLO 2000
Impianto Sportivo Roma Capitale "Mauro Calabresi"
Via Francesco Gentile n.41 (zona Roma est)
Sabato, dalle 16.00 alle 18.00
Referente: Riccardo Castorina
E-mail: rosalbatrovatomail@gmail.com

RIVISONDOLI
Scuola Media "Rivisondoli"
Via Rivisondoli n.6 (zona Roma nord-est)
Mercoledì e venerdì, dalle 14.30 alle 16.30
Referente: Giuseppe Langiano
E-mail: pino.langiano@libero.it

NITTI
Scuola Media "Nitti"
via Francesco Saverio Nitti n.61 (zona Roma nord)
Lunedì e venerdì, dalle 14.30 alle 16.30
Mercoledì, dalle 14.30 alle 15.30
Referente: Ezio Ballarin
E-mail: ezioballarin@gmail.com

BRAMANTE
Scuola Media "Bramante"
Largo S.Pio V n.20 (zona Roma centro-ovest)
Martedì, dalle 14.30 alle 16.00
Referente: Ezio Ballarin
E-mail: ezioballarin@gmail.com

S.MARIA
Centro Sportivo "S.Maria"
via Matteo Boiardo n.28 (zona Roma centro-est)
Sabato, dalle 10.30 alle 12.30
Telefono: 06-7004762
E-mail: info@centrosportivosantamaria.it

Messico 1968: il potere di un gesto



Compie cinquant’anni uno dei gesti di protesta più iconici del Novecento, quello compiuto il 17 ottobre 1968 alle Olimpiadi di Città del Messico da Tommie Smith e John Carlos, rispettivamente medaglia d’oro e di bronzo ai 200 metri: i due atleti afroamericani salgono sul podio senza scarpe in segno di povertà, indossano il guanto nero simbolo del Black Power e quando viene suonato l’inno nazionale abbassano la testa e alzano il braccio con il pugno chiuso.
 «Ah, ecco, ci siamo alla solenne domanda: ne valeva la pena? E ci siamo alla solita risposta: quel gesto era mio, l’ho pensato, voluto. Mi serviva, ci serviva».
(Tommie Smith, 1998)
- continua su http://www.treccani.it/magazine/atlante/cultura/Messico_1968_il_potere_di_un_gesto.html

Roma. Dal mito di Atalanta ad oggi: duemila anni di discriminazioni nello sport

C'e' una discriminazione nei confronti delle donne che resiste da 2000 anni: e' quella delle atlete italiane che sono ancora "dilettanti", prive di diritti e discriminate negli ingaggi.
A questo tema - ai suoi aspetti sportivi, etici ed economici - e' dedicato un convegno organizzato dalla sezione Roma Campidoglio della FIDAPA, l'associazione che sostiene le iniziative delle donne nelle arti e nelle professioni, in programma mercoledì pomeriggio a Roma, al Centro di Preparazione Olimpica del Coni, con la partecipazione della Presidente Nazionale Caterina Mazzella.
- continua su http://www.ansa.it/amp/sito/notizie/sport/altrisport/2018/10/15/sport-dal-mito-di-atalanta-a-oggi_673ec8e8-8451-4f70-a010-3a391f70d6fa.html

Favolose e dilettanti, lo sport italiano salvato dalle donne

Escluse per legge dal professionismo eppure sono più vincenti degli uomini. Il 2018 è stato l'anno del sorpasso. Le ragazze del volley sono l’ultima conferma
- continua su https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2018/10/16/news/sport_italiano_donne_vincenti_campionesse-209136984/

domenica 14 ottobre 2018

Sutri - Trevignano Romano. Prova gratis per un mese il Tiro con l'arco paralimpico

Sutri - Trevignano Romano.Prova gratis per un mese il Tiro con l'arco paralimpico con l'arciere Alessandra Mosci e l'ASD Compagnia degli Etruschi
L’ASD Compagnia degli Etruschi offre un mese gratuito di lezioni di tiro con l’arco per bambini e adulti con disabilità visiva e motoria. Le lezioni si terranno, su prenotazione, una volta a settimana a Sutri o a Trevignano Romano.
L’Arciere Alessandra Mosci vi aspetta per provare questa disciplina paralimpica.
Sutri e Trevignano Romano - Su prenotazione
email: info@compagniadeglietruschi.it

sabato 13 ottobre 2018

Il grande tabù: sport e omosessualità

Ashley Nick, centrocampista americana, e Lianne Sanderson, attaccante della Nazionale inglese, sono una coppia in campo e nella vita. Le due calciatrici sono fidanzate da quattro anni e ora vestono entrambe la maglia della Juventus Women.
A darne notizia qualche giorno fa un quotidiano on-line di calcio femminile che spiega come, dopo una lunga carriera tra Stati Uniti, Russia, Cipro, Norvegia e Olanda, quest’anno Ashley Nick abbia scelto di trasferirsi a Torino per stare vicino alla sua compagna. In un’intervista al Corriere della Sera Sanderson, impegnata nella lotta all’omofobia nel mondo dello sport, ha dichiarato di recente che: «L’orientamento sessuale non deve influire minimamente. Io cerco di essere me stessa ovunque. La Juve è stata molto corretta nei nostri confronti, accettando che fossimo qua insieme. Qualche difficoltà l’ho vissuta in Spagna, dove ho avuto problemi a inserirmi, ma non si può ridurre tutto alla sfera sessuale».
- continua su http://www.treccani.it/magazine/atlante/societa/Il_grande_tabu_sport_e_omosessualita.html

domenica 7 ottobre 2018

Roma. Quali prospettive per lo sport inclusivo

Il 13 novembre a Roma alle ore 10:00 avrà luogo il convegno “Sport e inclusione: dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Quali prospettive per lo sport inclusivo”.
- continua su https://www.csain.it/notizie/roma-convegno-sport-e-inclusione/

venerdì 5 ottobre 2018

Letture. Uccidi Paul Breitner. Frammenti di un discorso sul pallone

Da Eric Cantona a Paul  Breitner, da Roberto Baggio a Robin Friday, da Rinus Michels a Helenio Herrera, da Bill Shankly ad Arrigo Sacchi: il libro Uccidi Paul Breitner di  Luca Pisapia attraversa il calcio degli ultimi cento anni con grande leggerezza e invidiabile conoscenza. Ma non è un libro sul calcio. È un libro sul potere, sull’economia, sui mezzi d’informazione che del calcio si servono.
Intorno a tre mondiali – Argentina ’78, Stati Uniti ’94 e Brasile  2014 – sviluppa un racconto con la forza di un vero e proprio romanzo dove s’incrociano elementi di finzione e la cruda realtà di uno sport nato con il capitalismo ma intriso di cultura proletaria, strumento di dittature sanguinarie come il fascismo italiano e il regime dei generali argentini, ma anche palestra di tanti rivoluzionari. Incontriamo torturatori nazisti e terroristi dell’estrema sinistra tedesca, quelli della Raf; incontriamo il fascino eterno del calcio, spazio di estro e di libertà, ma anche la sua forza come moderno oppio dei popoli. Una lettura tanto preziosa quanto divertente non solo per i patiti del pallone, ma anche per chi è interessato a sapere di più sugli strumenti, spesso subdoli, impiegati dal potere politico ed economico.
Luca Pisapia
Uccidi Paul Breitner. Frammenti di un discorso sul pallone
Edizioni Alegre, 288 pagine,  
16 euro
(recensione a cura di Michael Braun del quotidiano berlinese Die Tageszeitung pubblicata su Internazionale 1275)

domenica 30 settembre 2018

Pallavolo sport «da donne»? Non è sempre stato così

Tendiamo spesso ad assegnare ancora un’etichetta di genere (sessuale) a molti sport. Succede quindi che il calcio sia uno sport «da maschi», mentre ad esempio la pallavolo «da femmine».
Sono stereotipi piuttosto fragili, che si infrangono contro la realtà dei fatti: esistono molte donne che giocano a calcio e moltissimi uomini pallavolisti. Lo hanno fatto capire molto bene gli azzurri dell’Italvolley in questi giorni del Mondiale, ospitato anche nel nostro Paese. E il 29 settembre in Giappone scende in campo la nazionale femminile.
- continua su https://www.vanityfair.it/sport/altri-sport/2018/09/28/pallavolo-sport-da-donne-non-e-sempre-stato-cosi

5 cose che forse non sapete sulla storia della pallavolo

In questi giorni molti italiani stanno seguendo il mondiale della nazionale maschile di pallavolo. 
In molti iniziano a masticare il lessico pallavolistico grazie anche alla telecronaca didattica e metaforica di Andrea Lucchetta e Maurizio Colantoni. Ma dietro a una disciplina sportiva come la pallavolo non c’è soltanto un dizionario e degli schemi, ma anche una storia. Ne abbiamo parlato con Daniele Serapiglia, ricercatore di storia contemporanea all’Università di Lisbona e autore di Uno sport per tutti. Storia sociale della pallavolo italiana (Clueb Editrice), che ci ha raccontato qualche curiosità sull’evoluzione di questo sport.
- continua su https://www.wired.it/lifestyle/sport/2018/09/26/storia-pallavolo-mondiale/

Marta, la calciatrice brasiliana dei record che ha trionfato ai Fifa Football Awards

Marta Vieira de Silva, nota semplicemente come Marta, ha vinto per la sesta volta il premio assegnato dalla FIFA alla miglior calciatrice dell'anno.
Classe '86, brasiliana, Marta detiene il record di gol segnati con la maglia della nazionale brasiliana, 105 reti in 101 presenze, e il primato di reti nella Coppa del Mondo con 15 realizzazioni
VIDEO: https://video.repubblica.it/sport/marta-la-calciatrice-brasiliana-dei-record-che-ha-trionfato-ai-fifa-football-awards/315185/315816

Visioni. Girl, la grazia di una ballerina che si muove tra i generi



Vincitore di quattro premi all’ultimo festival di Cannes, tra cui quello per il miglior attore protagonista della sezione Un certain regard che lo ha selezionato, e della Camera d’or (premio assegnato al miglior film d’esordio tra quelli presentati in tutte le sezione del festival), Girl, debutto alla regia del regista belga Lukas Dhont, 27 anni, che firma anche la sceneggiatura, è una vera sorpresa.
Al centro dell’intera narrazione una giovane adolescente, Lara, che segue con grande dedizione e sforzo i duri corsi in una scuola di danza classica. Ma presto scopriamo che Lara è in realtà un ragazzo. Dall’inizio alla fine, il film è quasi un atto d’amore verso il desiderio ardente di un adolescente alla felicità.
- continua su https://www.internazionale.it/opinione/francesco-boille/2018/09/29/girl-film-recensione

Sport di Classe a.s. 2018/19: avviso pubblico candidatura Tutor

Segnalo l’avviso pubblico per la candidatura del Progetto Sport di Classe, pubblicato sul sito http://www.progettosportdiclasse.it/
La raccolta delle adesioni, che si concluderà il 15 ottobre 2018, potrà essere effettuata all'indirizzo http://area.progettosportdiclasse.it/RichiestaEsperto

Risorse per l’avviamento alla pratica sportiva inserite nel FIS

Ciao a tutti,
segnalo il Comunicato CAPDI del 29 Settembre 2018
Iacopo

Com’è noto l’articolo 40 del nuovo CCNL (testo completo in https://www.capdi.org/home/) ha previsto di far confluire nel “Fondo unico per il miglioramento dell’Offerta Formativa tutte le diverse risorse assegnate alle scuole.
Per maggiore chiarezza si riporta il testo dell’art.40:
https://www.capdi.org/home/index.php/10-comunicati/1097-risorse-per-l-avviamento-alla-pratica-sportiva-inserite-nel-fis

sabato 29 settembre 2018

Wheelchair hockey, lo sport per chi pensa(va) di non poter fare sport

Dal 26 settembre al 1° ottobre a Lignano Sabbiadoro si disputano i Campionati Mondiali di hockey in carrozzina elettrica, con otto nazioni in gara. Uno sport accessibile davvero a tutti, che la Uildm portò in in Italia negli anni Ottanta, praticato oggi da almeno 300 atleti
- continua su http://www.vita.it/it/story/2018/09/25/wheelchair-hockey-lo-sport-per-chi-pensava-di-non-poter-fare-sport/251/

venerdì 21 settembre 2018

Un incontro sullo sport con AIPD Roma

Venerdì 21 settembre 2018 alle ore 18, presso la sala parrocchiale della Chiesa Argentina a Via Tagliamento 4, è previsto un INCONTRO INFORMATIVO SULLO SPORT organizzato dall’AIPD Sezione di Roma.
Durante l’incontro le famiglie avranno l’opportunità di conoscere le Associazioni Sportive che accolgono i giovani con sindrome di Down con un approccio attento alle loro peculiarità e avranno la possibilità di parlare, raccogliere informazioni con i loro rappresentanti e prendere contatto diretto con loro.

giovedì 20 settembre 2018

Minorenni e in shorts, è polemica sulle raccattapalle del Vicenza

Fa discutere la scelta del patron del club Renzo Rosso, proprietario del marchio Diesel, di sostituire a bordo campo i giovani calciatori con delle pallavoliste tra i 15 e i 16 anni. Sui social si sono scagliati immediatamente contro la società vicentina
- continua su https://www.repubblica.it/sport/calcio/2018/09/18/news/minorenni_e_in_shorts_e_polemica_sulle_raccattapalle_del_vicenza-206799398/